Chienni chiede alla Usl psichiatri, ostetriche e un servizio sui disturbi alimentari

Chienni, presidente della Conferenza dei sindaciChienni, presidente della Conferenza dei sindaci

“Per garantire il minimo indispensabile per la salute mentale degli adulti è necessario integrare le due figure degli psichiatri per la sanità territoriale, soprattutto a fronte del fatto che una delle due figure professionali operanti è andata via lo scorso dicembre e l’altra lascerà l’incarico a fine febbraio”. Le richieste del presidente della conferenza dei sindaci Chienni riguardano anche il personale in servizio al consultorio. “È necessario inserire almeno un’ostetrica in più, oltre alle tre attualmente operanti che svolgono funzioni di assistenza alle donne nel percorso pre parto, nei disturbi post partum e in quelli ginecologici collegati alla sfera della maternità, nella prevenzione oncologica e nello screening. La necessità di integrare il personale è dettata dai numeri: attualmente in Valtiberina operano tre ostetriche così come in Valdarno dove la popolazione è tripla”. Infine, il Presidente Chienni propone di attivare in Valdarno “un servizio per affrontare i disturbi del comportamento alimentare che sono in forte crescita e dunque necessitano di risposte concrete e prese in carico da parte della sanità territoriale. Un servizio che potrebbe fare da riferimento anche per altre zone territoriali”.



Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto more information

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi